Le Penser de la scène: Philosophie et théâtre – Scènes de jeu

Dal 18 al 20 ottobre 2018 nel campus di Dorigny dell'Università di Losanna, avrà luogo il secondo simposio interdisciplinare sul tema "Le Penser de la scène" organizzato da Michael Groneberg, che vedrà tra i partecipanti anche Demis Quadri, Responsabile del Settore Ricerca dell'ATD.

Dopo una prima conferenza tenutasi nel 2016, il simposio organizzato dall'Università di Losanna con il sostegno della Faculté des lettres, dei Maîtres de la Caverne, della Société Suisse du Théâtre e dell’Académie Suisse des Sciences Humaines et Sociales, torna ad approfondire la questione del "pensare la scena" approfondendo, in particolare:

- la particolare relazione tra teatro e filosofia

- l'analisi del gioco nell'arte performativa

- il ruolo dell'arte teatrale per l'uomo (politico, sociale, antropologico, psicologico).


Da parte sua, sabato 20 ottobre Demis Quadri discuterà un contributo dal titolo "L'identità attraverso le drammaturgie del corpo e del movimento":

Il teatro fisico (Physical Theatre) non ha una definizione universalmente accettata da artisti e ricercatori nelle arti dello spettacolo. Una possibile definizione la vede come una forma di teatro in cui il corpo e il movimento dell'attore sono al centro del processo drammaturgico. Il corpo è quindi considerato uno strumento privilegiato di lavoro, e il movimento un mezzo di espressione e fonte di forme / contenuti artistici. Questa prospettiva supera l'idea dell'evento scenico come mediazione tra testo e pubblico, trasformandosi in un approccio che enfatizza la relazione drammaturgica diretta tra attore e spettatore. L'identità dell'attore, con il suo corpo, la sua mente e le sue emozioni, diventa il soggetto del discorso artistico.


Per maggiori informazioni sul simposio.

Info

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni sulle attività e gli eventi dell'Accademia.




Notizie