La pedagogia di Richard Weber: cofondatore dell'Accademia Teatro Dimitri

Concluso

La ricerca parte dalle figure fondatrici della Scuola Teatro Dimitri (ora Accademia Teatro Dimitri), concentrandosi in particolare sulla pedagogia sviluppata dall’attore e pedagogo ceco Richard Weber.  Essa è realizzata per mezzo di interviste commentate e di un ricco archivio digitale con materiali audiovisivi che documentano le presentazioni degli studenti e degli insegnamenti dal 1975 fino a oggi.
Richard Weber insieme a Ladislav Fialka, che negli anni Sessanta fu membro fondatore del Teatro alla Ringhiera di Praga, sviluppò una forma di teatro senza parole indotta a eludere la censura sotto il regime comunista. Insieme sono stati attivi nella corrente del teatro clandestino di quegli anni, che aveva luogo in cantine, abitazioni private, osterie e bettole - di questo gruppo faceva parte anche Vaclav Havel, che più tardi divenne presidente della Cecoslovacchia e poi della Repubblica Ceca. Questo genere di teatro era basato non su testi ma su mezzi di espressione elementare del teatro come l’improvvisazione, la re-interpretazione di canzoni popolari e il gioco del gesto e del corpo. Tale stile teatrale aveva il pregio di sapere comunicare indirettamente al pubblico contenuti sensibili, altrimenti censurabili. Queste esperienze furono il punto di partenza dal quale Weber elaborò in seguito la sua pedagogia insegnata all'Accademia Teatro Dimitri a partire dalla metà degli anni 70. 

Direzione progetto: Ruth Hungerbühler, PhD
Collaboratori: Sara Bocchini, Marco Cuppellari
Sostenitori: FNS, Memoriav, Fondi ricerca ATD

Notizie