Progetto "TeatroBenessereAnziani"

in corso

Sviluppare salute psichica, benessere fisico e partecipazione socioculturale nelle persone anziane attraverso il teatro.

Il progetto è sviluppato dall’Accademia Teatro Dimitri e dal Dipartimento di economia aziendale sanità e sociale-DEASS (aree sociale e sanitaria) della SUPSI, ed è realizzato con il sostegno del programma di azione cantonale di Promozione Salute Svizzera e della Fondazione Oertli, e con il patrocinio del Servizio di promozione e di valutazione sanitaria (SPVS), di Pro Senectute e dei Comuni coinvolti.

 

Scopo principale del progetto è mostrare le potenzialità delle pratiche teatrali, performative e narrative per lo sviluppo della salute psichica, del benessere fisico e della partecipazione sociale delle persone anziane.

 

Attualmente, l’invecchiamento della popolazione richiede sempre più lo sviluppo di pratiche atte a promuovere e sostenere il mantenimento dell’autonomia e della salute dell’anziano. In risposta a queste esigenze, il progetto intende sfruttare le potenzialità del laboratorio teatrale interagendo attivamente con le persone anziane, istituzionalizzate e non, con finalità di condivisione. Grazie alla rete istituzionale costruita nel progetto e alle risorse individuate, nel febbraio del 2020 verranno attivati quattro progetti pilota, previsti a Intragna, Massagno, Neggio e Russo.

 

Alla base del progetto vi è il presupposto che le pratiche teatrali e performative, e più in generale la produzione narrativa e artistica, siano strumenti efficaci per la condivisione dei vissuti e delle emozioni, per lo sviluppo e l’arricchimento delle relazioni umane, per il rafforzamento dei legami sociali e comunitari, e per la creazione e la promozione del benessere psicofisico.

Il progetto si rivolge direttamente a persone anziane che vivono presso il proprio domicilio e con una relativa autonomia; in aggiunta, il laboratorio previsto a Intragna prevede la partecipazione di un gruppo misto che includa anche anziani che vivono presso una casa anziani. Con la guida di un attore formatore, nei laboratori si metterà in atto con gli anziani un processo di condivisione di pensieri, gesti espressivi, narrazioni, memorie per giungere a una produzione condivisa.

 

Gli output finali (spettacoli, fotografie, momenti di condivisione) saranno utilizzati per esplorare l’influenza che simili azioni possono avere per il cambiamento culturale nella percezione degli anziani da parte del pubblico, in relazione ai temi della visibilità e del riconoscimento della persona anziana nella popolazione. Oltre alla collettività, pubblico indiretto del progetto sono amministratori e responsabili delle istituzioni, che verranno coinvolti in tavole rotonde per riflettere sul valore del teatro come strumento di benessere. Grazie alle competenze sviluppate nel progetto e al coinvolgimento delle istituzioni, un ulteriore intento del progetto è quello di attivare un servizio stabile che permetta a enti e istituti interessati (centri diurni, case anziani, ecc.) di accogliere laboratori teatrali per favorire il benessere di anziani non istituzionalizzati e, in minor misura, residenti.

 

 

Direzione del progetto: Prof. Demis Quadri, Accademia Teatro Dimitri.

Ricercatori DEASS: Claudio Mustacchi, Guenda Bernegger

Ricercatore ATD: Veronica Provenzale

 

Notizie